Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.
Home NewsElettrodomestici usati: ecco cosa guardare per non farsi fregare
Elettrodomestici usati: ecco cosa guardare per non farsi fregare

Elettrodomestici usati: ecco cosa guardare per non farsi fregare

Gli elettrodomestici sono oggetti utili, in grado di dimezzare i tempi e la fatica per diverse incombenze domestiche. Purtroppo, soprattutto quelli di qualità, spesso hanno costi piuttosto elevati. Non c’è da stupirsi, quindi, che si tenda a prendere in considerazione la possibilità di acquistarli di seconda mano, facendo così un affare in termini di risparmio e ottenendo, comunque, un buon prodotto fruibile.

Acquistare elettrodomestici usati: un modo per risparmiare

Oggigiorno, anche grazie alle piattaforme online che danno la possibilità di mettere in vendita qualsiasi cosa, non è difficile trovare delle ottime occasioni di elettrodomestici usati a prezzo conveniente. Un modo come un altro per risparmiare, pur non rinunciando all’acquisto di un oggetto utile e desiderato che, se comprato nuovo, costerebbe magari due o tre volte tanto. Non bisogna quindi essere troppo diffidenti verso questa possibilità ma, se capita l’offerta giusta, approfittarne serenamente. Tuttavia, quando si parla di usato bisogna sempre agire in modo oculato e intelligente, facendo caso ad alcuni particolari ed evitando, così, di ritrovarsi a casa un prodotto danneggiato, non funzionante, non corrispondente alle proprie aspettative o che non vale il denaro che si è speso per acquistarlo. Come fare per evitare fregature? Non è difficile, basta agire d’astuzia e tenere gli occhi aperti su alcuni particolari.

Elettrodomestici usati: acquistarli nei negozi oppure su siti web affidabili

È comprensibile farsi ingolosire da offerte particolarmente convenienti, magari per un elettrodomestico che si desidera da molto tempo. Tuttavia, quando il prezzo dell’usato è eccessivamente basso rispetto a quello dello stesso articolo nuovo, potrebbe esserci in agguato la fregatura. Ci sono due modi per comprare degli elettrodomestici di seconda mano:

  • recarsi presso negozi specializzati in usato, o presso i mercatini che a volte vengono allestiti nelle strade delle città e dei paesi;
  • acquistare online.

Per quanto riguarda le compere online, soprattutto se si sta cercando un buon usato sicuro e garantito, è fondamentale affidarsi a piattaforme affidabili, famose, molto utilizzate e conosciute. In generale, meglio evitare gli annunci privati affissi dappertutto, quelli che vengono ripetuti e riproposti per mesi e mesi, quelli che si trovano in siti di dubbia gestione e che non danno nessun dato di riferimento a cui potersi rivolgere in caso di problemi.

Cosa controllare quando si acquista un elettrodomestico usato

Una volta scelto l’oggetto che si desidera acquistare è importante, prima di procedere al pagamento, controllare alcune cose. In particolare:

  • che il modello sia esattamente quello dichiarato nell’annuncio di vendita. Per questo motivo è importante che l’annuncio sia corredato da diverse foto, così da poter leggere marca e sigla direttamente sull’oggetto;
  • che l’elettrodomestico non appaia rotto, rovinato o con qualche pezzo mancante. Gli accessori sono, spesso, la cosa più interessante ed utile di un elettrodomestico e se mancano, anche se parliamo di usato, rendono decisamente meno funzionale il prodotto;
  • che l’elettrodomestico sia pulito, soprattutto se si parla di robot da cucina, frullatori, scalda-biberon, prodotti per la cura personale o qualsiasi dispositivo atto a cucinare o a venire in contatto con cibo, bambini o con la propria persona.

Ulteriori garanzie di qualità di un elettrodomestico usato

Per andare ancora più sul sicuro, ed essere certi di star facendo un ottimo affare, bisognerebbe anche considerare alcuni parametri che aggiungono punti a favore dell’elettrodomestico usato che si sta acquistando. Per esempio, l’ideale sarebbe ricevere il prodotto imballato nella scatola originale e accompagnato dal libretto delle istruzioni. Questo perché sulla confezione sono riportati i requisiti di sicurezza e di conformità, l’elenco degli accessori e il prezzo al quale è stato acquistato. Il manuale di istruzioni invece riporta tutte le indicazioni per la pulizia, la manutenzione e gli eventuali problemi, con relative soluzioni, che l’elettrodomestico potrebbe presentare. Inoltre, se il prodotto usato che si sta acquistando è ancora in garanzia, quindi ha meno di due anni, sarebbe giusto che il venditore invii anche lo scontrino fiscale, da poter esibire in caso di guasto, così da poter ottenere la riparazione gratuita, diritto inderogabile dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *