Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.
Home NewsInstallare una piscina fuori terra in giardino
Installare una piscina fuori terra in giardino

Installare una piscina fuori terra in giardino

Chi non ha mai sognato una casa con un grande giardino, abbastanza ampio da poter ospitare una piscina? Il sogno può diventare realtà anche per chi possiede uno spazio aperto limitato, grazie alle piscine fuori terra: sono disponibili in diverse misure, possono essere montate velocemente sul suolo e senza interventi di scavo. Vediamo come sceglierle e come installarle.

Come scegliere una piscina fuori terra

Possiamo individuare tre tipi di piscine fuori terra: gonfiabili, frame e rigide. Le prime sono autoportanti, ovvero sono dotate di bordo gonfiabile che permette alla struttura di sostenersi. Possono ovviamente essere montate – e smontate – in tempi rapidissimi, ed hanno dalla loro il vantaggio di essere decisamente più economiche rispetto alle altre. Una soluzione a basso costo per chi ne fa un uso sporadico o ha a disposizione poco spazio (e dunque la necessità di smontare la piscina a fine stagione). Le piscine fuori terra frame, invece, sono dotate di una struttura di tubolari in acciaio. Semplici da montare, possono essere smontate a fine stagione o adeguatamente coperte. Una buona via di mezzo tra resistenza e costo.

Le piscine rigide, infine, hanno una struttura in acciaio e rivestimenti in resina, metallo e legno. I materiali di cui sono composte sono resistenti alle basse temperature e agli agenti atmosferici. Sono più costose rispetto alle tipologie precedenti, ma decisamente più solide e gradevoli alla vista. Come ad esempio quelle in legno segnalate da giardinotop.it. Belle esteticamente, possono essere installate facilmente e in tempi rapidi.

Come istallare una piscina fuori terra

Come prima cosa è bene scegliere un luogo perfettamente piano, solido e ben livellato, così da non rischiare il collasso della struttura per carico eccessivo. Sono assolutamente da eliminare sassi, radici o erbe. Da evitare la presenza di tubi di gas, luce e acqua sotto il fondo. L’ideale è una zona piana, soleggiata e protetta dal vento, vicina a una presa elettrica, una presa d’acqua e uno scolo.

In caso di piscina gonfiabile basterà stendere il rivestimento e gonfiare l’anello sulla parte superiore, riempire la piscina ed eliminare eventuali pieghe sul fondo. Se invece si tratta di una piscina frame o rigida, dovrete seguire meticolosamente le istruzioni di installazione presenti nell’imballaggio. Consigliamo in ogni caso di lasciare almeno 2 metri di spazio intorno al perimetro e di montare la pompa di filtraggio lontana dal passaggio.

Una volta completato il processo di montaggio si inizierà a mettere l’acqua nella piscina, eliminando tutte le grinze rimanenti e facendo attenzione per eventuali avvallamenti. L’acqua della piscina può durare tutta la stagione, è però importante curare il filtraggio, la copertura e l’utilizzo del cloro, così da mantenere un giusto livello di pH. Consigliamo infine di smontare la piscina durante l’inverno, specie in luoghi in cui il ghiaccio e la neve potrebbero danneggiarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *