Home NewsPortatile e notebook low-cost: come risparmiare sull’acquisto del PC
Portatile e notebook low-cost: come risparmiare sull’acquisto del PC

Portatile e notebook low-cost: come risparmiare sull’acquisto del PC

Hai poco budget a disposizione ma vuoi comprare un nuovo PC portatile o sei costretto a sostituire il vecchio che non funziona più? La buona notizia è che la maggior parte delle aziende del settore hanno prodotti ottimi per performance e caratteristiche anche senza che si vada a guardare tra i top gamma e che puoi sempre aspettare e comprare i modelli low-cost nel corso del Black Friday, ormai vicinissimo, se vuoi risparmiare il più possibile o approfittare di promozioni e sconti speciali per portare a casa un oggetti che, a prezzo pieno, non rientrerebbe certo nelle tue possibilità di spesa.

Il grande errore di fondo che anche tu potresti aver commesso, del resto, è pensare che un buon notebook per essere davvero un buon notebook e avere prestazioni soddisfacenti deve costare molto. C’è una parte di vero: in via del tutto generale, infatti, a maggior prezzo corrispondono qualità e caratteristiche migliori e, quindi, delle prestazioni finali che risultano anch’esse migliori. A meno che tu non sia uno sviluppatore, un gamer professionista, un grafico o svolga lavori di video-editing però è difficile che tu abbia davvero bisogno di performance al top per il tuo computer portatile.

La maggior parte delle attività che chiunque di noi svolge quotidianamente su un notebook è navigare su Internet, riprodurre audio, video o altri file multimediali e utilizzare semplici programmi come quelli del pacchetto Office: tutte task in cui anche un portatile di gamma medio-bassa riesce perfettamente. In altre parole, sì, puoi spendere anche 400-500 euro per il tuo notebook ed essere sicuro che niente andrà storto.

Risparmiare sulla spesa del portatile, facendo attenzione a queste caratteristiche

Oltre a essere sicuro di trovare un buon ventaglio di scelta: come già si accennava quasi tutte le case produttrici di computer, consapevoli che se c’è un segmento redditizio dell’elettronica di consumo è proprio quella dei device low cost, hanno in catalogo modelli a prezzi modici e, soprattutto, con un buon rapporto qualità prezzo. Se è quello a cui sei interessato, così, l’idea migliore è spulciare le schede prodotto dei modelli in questione o leggere recensioni di altri utenti e fare un giro sui forum dedicati al mondo informatico.

Per semplicità, quelle che seguono sono una serie di caratteristiche che hanno in comune la maggior parte di portatili di fascia bassa e che li rendono delle ottime soluzioni amatoriali.

  • RAM di 4 o 8 giga, quanto basta per sopportare i processi più comuni.
  • Memoria interna di minimo 64 giga, che puoi pensare eventualmente di espandere esternamente, anche in un secondo momento, con hard disk e simili.
  • Display tra i 15 e i 13 pollici che è una giusta via di mezzo tra il polliciaggio inferiore di oggetti come gli ultrabook, scomodi per chi per esempio debba leggere o scrivere al PC portatile per molto tempo, o i portatili da 17 pollici, poco pratici da utilizzare fuori casa perché grandi e pesanti.
  • Una risoluzione almeno in full HD, diventata una sorta di standard minimo e in grado di assicurare la perfetta resa del PC anche quando le condizioni di illuminazioni non sono ideali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *