Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.
Home NewsTrucchi per congelare la verdura di stagione
Trucchi per congelare la verdura di stagione

Trucchi per congelare la verdura di stagione

Il benessere del corpo passa anche attraverso una dieta sana ed equilibrata, dove trovano posto almeno nei due pasti principali, le verdure fresche e di stagione. Ricche di sali minerali, vitamine ed antiossidanti indispensabili per combattere i radicali liberi e per favorire la rigenerazione cellulare, sono tra gli alimenti quelli più salutari ed indispensabili per la salute di tutto l’organismo.

Ormai siamo abitati a trovare nel reparto frutta e verdura di un qualsiasi supermercato una vasta gamma di prodotti, freschi, ma che non sono certo di stagione e soprattutto provenienti da paesi dove i controlli sono molto superficiali.

Allora per non correre rischi e soprattutto per non perdere il valore nutrizionale delle verdure è meglio ricorrere alla congelazione, procedimento che aiuta a mantenere intatte tutte le sostanze nutritive di cui sono ricche. Il vantaggio di congelare in pratica offre la possibilità di poter gustare degli alimenti in qualsiasi periodo dell’anno, una volta scongelati avranno lo stesso sapore di quelli freschi.

Si possono congelare quasi tutti i tipi di verdure, fatta eccezione per quelli molto ricchi di acqua, quali: cavoli, cetrioli, sedano ed ogni specie di lattuga, potreste una volta scongelati ritrovarvi con una poltiglia informe, la regola generale è che meno acqua contengono meglio si congelano.

Va bene usare anche il vano posto sul frigorifero, ma se avete la possibilità di acquistare una grande quantità di prodotti, magari biologici ed a chilometro zero, la soluzione ideale è un congelatore a pozzetto, www.vestocasa.it/congelatore-a-pozzetto da sistemare in cucina o in cantina.

In questo utilissimo elettrodomestico i prodotti possono essere sistemati per varietà di verdure, sarà più facile trovare quella desiderata consultando l’etichetta che riporta sia il nome che il periodo di congelamento. I cibi troppo stipati fra loro non permettono un giusto circolo dell’aria e la relativa formazione del ghiaccio, quindi sarà più facile ai batteri ed ai parassiti proliferare indisturbati.

La regola principale è la massima igiene, esistono le tradizionali bustine, che devono essere perfettamente sigillate rimuovendo più aria possibile se volete garantire una lunga conservazione, anche se i contenitori migliori sono quelli in vetro temperato, che mantengono inalterato il sapore del cibo e non assorbono odori, evitate il vetro normale che si potrebbe spaccare.

Ad alcune verdure quali i broccoli, bietole, tutti i tipi a foglia verde, fagiolini, piselli ed altro è preferibile dare una leggera lessatura o una cottura veloce al vapore per circa 5-6 minuti, il calore infatti aiuta ad eliminare eventuali germi o batteri, previene l’ossidazione ed evita che diventino rancide nel tempo. Quindi passarle sotto l’acqua fredda ed immediatamente surgelarle, per gli altri tipi basta semplicemente lavarle, asciugarle bene e congelarle suddividendole in piccole porzioni. Possono anche essere tagliate a dadini per preparare un saporito minestrone in una serata fredda d’inverno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *