Home NewsSicurezza sul lavoro: obblighi del lavoratore e dell’azienda
Sicurezza sul lavoro: obblighi del lavoratore e dell’azienda

Sicurezza sul lavoro: obblighi del lavoratore e dell’azienda

La sicurezza sul lavoro è un tema molto importante che riguarda praticamente tutti. Considerando che, generalmente, per otto ore al giorno siano al lavoro in un ufficio, in una fabbrica, in un cantiere, essere certi di essere al sicuro diventa di fondamentale importanza.

Lo stato ha realizzato il Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, Decreto legislativo 81/08, in cui viene descritto tutto ciò che c’è sapere su questo tema. Il datore di lavoro ha una serie di obblighi da rispettare e verifiche da fare per essere certo di mettere tutto in sicurezza. Come prima cosa bisogna individuare le fonti di rischio all’interno del luogo di lavoro per capire come operare per tutelare la salute dei dipendenti.

Il documento per il rischio sul lavoro

Come precedentemente accennato, è necessario produrre un documento in cui vengono stimati i possibili rischi e in cui vengono descritte tutte le attività che si faranno per la messa in sicurezza dei lavoratori.

Per la sicurezza sul lavoro la legge 81 dice che il datore di lavoro non può delegare le seguenti attività:

  • La valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento previsto dall’articolo 2823
  • La designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi

Il documento di valutazione dei rischi deve avere delle specifiche precise e avere al suo interno:

  • La relazione sulla valutazione dei rischi
  • Le indicazioni sulle misure preventive e di protezione
  • Le misure necessarie a migliorare la sicurezza sul posto di lavoro

L’analisi che viene fatta per valutare il rischio sul posto di lavoro deve prendere in considerazioni gli ambienti di lavoro, le macchine utilizzate dai dipendenti, gli agenti chimici con cui le persone vengono a contatto e tutti gli aspetti gestionali che possono arrecare in qualche modo danno.

Nel documento devono essere elencati tutti gli strumenti e le attività che intervengono per minimizzare o annullare i rischi del lavoratore. L’uso di indumenti particolari, scarpe antinfortunistiche, elmetti, occhiali, ad esempio, devono essere inseriti nelle indicazioni sulle misure preventive adottate in azienda. La relazione deve anche prevedere sviluppi e miglioramenti della situazione sicurezza e impostare indicare una serie di cose da fare per rendere ancora più sicuro l’ambiente di lavoro.

Sicurezza e prevenzione sul lavoro: obblighi dei lavoratori

La sicurezza sul posto di lavoro deve sicuramente essere garantita dal datore di lavoro, ma anche i dipendenti devono fare la loro parte per limitare i rischi e salvaguardare la propria salute e quella dei colleghi.

I lavoratori devono rispettare i regolamenti scritti dal datore di lavoro per migliorare la sicurezza e gestire eventuali incidenti, devono frequentare i corsi di sicurezza sul lavoro quando richiesto, utilizzare tutti gli equipaggiamenti obbligatori per legge.

Oltre a quanto appena detto, impiegati e operai non devono modificare o eludere i dispositivi di sicurezza e sono tenuti a segnalare le fonti di rischio non ancora prese in considerazione. Infine, quando imposto per legge i lavoratori devono sottoporsi ai controlli medici. Se cerchi una società che si occupa di sicurezza sul lavoro dai un’occhiata a Gestirsi Service, che da anni fornisce servizi per le aziende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *